Soldatini plastica e metallo


Fallschirjager Bataillon 500 (Drvar 1944) scala 1/35 Prodotto da Dragon 6145

DRAGON

Fallschirjager Bataillon 500 (Drvar 1944) scala 1/35 Prodotto da Dragon 6145

Fallschirmjäger è il termine collettivo per le unità aviotrasportate tedesche del periodo tra le due guerre e la seconda guerra mondiale. La prima unità di paracadute fu organizzata nella Germania nazista nel 1936, forse a seguito di osservazioni fatte durante le manovre sovietiche dell'anno precedente. La prima squadra di paracadutisti fu creata su iniziativa di Herman Göring e fu assegnata alla Luftwaffe. Un anno dopo (1937), la prima unità di questo tipo fu subordinata alla Wehrmacht, e più precisamente alle forze di terra. Nel 1938, queste unità furono combinate e ampliate per formare la 7a divisione di aviazione sotto il comando del generale Kurt Student. Consisteva in fanteria con paracadute, truppe addestrate al trasporto di alianti e fanteria trasportata sul campo di battaglia da aeroplani. Nel corso della seconda guerra mondiale furono create più unità Fallschirmjäger, incl. nel 1943, sulla base della 7a Divisione Aviazione, furono istituite la 1a e la 2a Divisione Paracadutisti. Nel periodo 1939-1941, il Fallschirmjäger tedesco fu utilizzato per lo scopo previsto (ad esempio durante i combattimenti in Europa occidentale nel 1940), ma dopo le pesanti perdite subite nel corso dei combattimenti a Creta nel 1941, le truppe paracadute tedesche iniziarono da utilizzare principalmente come unità di fanteria d'élite, nel cui ruolo si sono rivelati molto efficaci, guadagnandosi il soprannome di "Green Devils" tra gli alleati.
Bastogne December 1944 diorama set Italeri 1:72 6113

ITALERI

Bastogne December 1944 diorama set Italeri 1:72 6113

Bastogne December 1944 diorama set Italeri scala 1:72 cod.6113 la scatola contiene2 carri americani, Sherman M4A3E2 e Sherman A3 76mm, 36 soldatini di fanteria americana, 24 soldatini tedeschi in uniforme invernale, un carro armato tedesco Tiger I ausf.E, una cannone Pak 40 con 6 serventi, un cannone 8.8 Flak 37 aa una serie di accessori per i campi da battaglia, una casa distrutta in legno pretagliato a laser e muri in rovina .

NAVI IN LEGNO


HMS VICTORY Corel: kit di montaggio in legno 25004scala 1:98

COREL

HMS VICTORY Corel: kit di montaggio in legno 25004scala 1:98

Nave inglese di 1 rango del 1805.La nave ammiraglia HMS Victory e' rimasta famosa nel tempo per una delle piu' celebri battaglie navali della storia moderna combattuta il 21 ottobre 1805 presso il capo di Trafalgar, tra la flotta inglese dell'ammiraglio Nelson e quella franco-spagnola. Accuratamente restaurata nell'attrezzatura e nella colorazione originale, la Victory, trasformata in un museo e' attualmente esposta in un bacino asciutto a Portsmouth. La nostra riproduzione si avvale di un piu' rigoroso posizionamento delle sovrastrutture di coperta e dei particolari esterni della murata, nonche' di una fedele alberatura, in base ai piani originali britannici. Un completo rifacimento grafico e un nuovo dettagliatissimo opuscolo di istruzioni in quattro lingue, fanno di questo modello un'opera abbordabile anche dal modellista non eccessivamente esperto. Caratteristiche tecniche del prodotto: Scala: 1:98 Altezza: 715 mm Lunghezza: 1035 mm
AMATI HUNTER Q-SHIP – MODELLO IN LEGNO – 1450 SCALA 1:60

AMATI

AMATI HUNTER Q-SHIP – MODELLO IN LEGNO – 1450 SCALA 1:60

HUNTER Q-SHIP Amati: kit di montaggio in legno AM 1450, modellino navale in scala 1:60 varata agli inizi del 1900 come nave da carico ed utilizzata come nave da carbone durante i periodi di pace. In dotazione della Marina Mercantile Inglese acquistata dalla Royal Navy per via della robustezza e delle ottime qualità nautiche adatte a navigare i mari del Nord Il nome Q-ship deriva dal cantiere Queenstown dove venne modificata durante il periodo bellico con l’aggiunta di armi, la sua conformazione strutturale rese possible il mascheramento delle armi in dotazione inoltre le pareti della falsa cassa come quelle della falsa cabina potevano essere smontate e poste nella stiva attraverso il boccaporto. Nella scatola di montaggio sono presenti tutti gli accessori ben rifiniti, il legname è di qualità mentre i piani di costruzione sono dettagliati e in multilingua con molte tavole illustrate. E’ sicuramente un modello navale ben curato di media difficoltà per il modellista appassionato di questo tipo di imbarcazione.
Galeotta Greca XIX Secolo Kit Nave legno 1:65 - Amati 1419

AMATI

Galeotta Greca XIX Secolo Kit Nave legno 1:65 - Amati 1419

La guerra di Indipendenza Greca (1821-1827) E' conosciuta soprattutto per la battaglia navale di Navarino ed è caratterizzata da numerosi scontri tra i corsari greci contro le navi turco egiziane. Agili e di poco pescaggio, le galeotte potevano facilmente rifugiarsi nei piccoli golfi delle isole Egee per poi, con rapidi colpi di remo, attaccare le navi turche. La scatola di montaggio, molto dettagliata, contiene: chiglia, ordinate e ponte in legno pretagliato, accessori in legno e metallo, decorazioni in legno intarsiato.
Corel SM 38 H.m.s. Resolution Scala 1 50 Cutter inglese XVIII Sec.

COREL

Corel SM 38 H.m.s. Resolution Scala 1 50 Cutter inglese XVIII Sec.

HMS RESOLUTION Corel kit di montaggio in legno SM38 modellino in scala 1:50 comparsa agli inizi del 700 era caratterizzata da un unico albero portante, una grande randa con picco e boma, da fiocchi e contro fiocchi e da una o più vele quadre da andatura poppiera. La Scatola di montaggio di Corel è realizzata con legname di qualità accessori e minuterie ben rifiniti. In conclusione un modello navale di media difficoltà con piani di costruzione in multilingua, ottimo kit di montaggio per il modellista navale.

Accessori e materiale per modellismo


Kit aerei in plastica varie scale


Italeri 2509 Lockheed Martin TF-104 G Starfighter

ITALERI

Italeri 2509 Lockheed Martin TF-104 G Starfighter

Il Lockheed F-104 Starfighter è un intercettore supersonico e cacciabombardiere americano. L'F-104 è il frutto dell'esperienza americana della guerra di Corea, dove la maggior parte delle vittorie aeree sono state ottenute in un colpo sorprendente. Questo, a sua volta, significava che il nuovo caccia USAAF doveva, soprattutto, essere veloce e avere un alto tasso di salita. È anche un riflesso del concetto di "aereo-missile con un uomo a bordo", che ha funzionato anche nell'aviazione sovietica e britannica nella seconda metà degli anni '50 e all'inizio degli anni '60. Il volo del prototipo, creato da Clarence " Kelly" Johnson, ebbe luogo il 7 febbraio 1954 e l'ingresso nelle unità di linea iniziò nel 1958. L'aereo seriale era alimentato da un motore turbojet General Electric J79 con sottili ali trapezoidali e radar R21G/H. L'F-104 è stato prodotto in diverse versioni. Quello di base è l'F-104A, che funge da aereo da caccia, e l'F-104C, ovvero un cacciabombardiere. Le versioni successive furono prodotte principalmente per l'esportazione. L'F-104G, con un motore J79-GE-11 più potente e un'avionica migliorata è andato in Germania, il CF-104 è una versione su licenza dell'F-104G, ma con il motore J79-OEL-7, prodotto in Canada, il L'F-104S è un aereo prodotto in Italia con licenza con il motore J79-GE-19. Infine, l'F-104J è stato prodotto per l'aviazione giapponese con il motore J79-IHI-11A negli stabilimenti Mitsubishi. L'aereo progettato per addestrare i piloti collaudatori era l'NF-104 Rocket Starfighter. L'F-104 era un aeroplano incredibilmente difficile da pilotare e che non perdonava errori. Ha subito molti incidenti: nella sola aviazione canadese, 110 dei 238 aerei F-104 si sono schiantati! Dati tecnici (versione F-104G): Velocità massima: 2137 km/h, velocità di salita: max. 254 m / s, altitudine massima 27.400 m, portata massima: 2.920 km, armamento: fisso - un cannone M61A-1 a sei canne da 20 mm, sospeso - fino a 1.814 kg di carico.
A6M2 Zero Type 21 Weekend edition - Eduard 84189

EDUARD

A6M2 Zero Type 21 Weekend edition - Eduard 84189

Il Mitsubishi A6M Reisen (noto anche come Zero o Zeke) è un caccia giapponese monomotore ad ala bassa interamente in metallo della seconda guerra mondiale. Il volo del prototipo avvenne il 1 aprile 1939 e fu messo in servizio nell'estate del 1940. I primi prototipi erano alimentati da un motore Mitsubishi Zuisei 13, ma dall'A6M2 Model 11 in poi, il Nakajima NK1B Sakae 12 è stato utilizzato un motore con 950 HP, che ha reso l'aereo uno dei migliori caccia del primo periodo della guerra. Nuove versioni furono create poco prima e durante la guerra. Uno dei più famosi fu l'A6M2 Model 21, una versione speciale con ali pieghevoli progettata per le portaerei, preparata all'inizio della Guerra del Pacifico, che divenne il caccia di bordo giapponese di base. Le versioni successive sono A6M3 e A6M5, ognuna delle quali aveva diverse versioni. Il primo utilizzava il motore Nakajima Sakae 21 da 1130 CV con compressore, il che, però, significava un aumento di peso e una diminuzione di autonomia e manovrabilità. Si è cercato di risolvere questo problema nella versione A6M5 modificando l'impianto di scarico, cambiando la forma delle ali e rinunciando a piegarle, aumentando la velocità massima. Il volo di questa versione avvenne nel 1943 e rimase in produzione fino alla fine della guerra. Vale la pena notare che una delle versioni più prodotte dell'A6M5 era l'aereo A6M5C Model 52C «Hei», di cui ne furono prodotti quasi 5.000. Gli aerei "Zero" presero parte all'intera guerra nel Pacifico, servendo principalmente come caccia di coperta, ma anche in larga misura come combattenti dell'esercito. Il "padre" di questo famoso velivolo è stato l'ingegnere Jiro Horikoshi, che ha fatto affidamento sull'esperienza maturata lavorando sull'aereo M5A. Riuscì a sviluppare un aereo molto manovrabile, con ottime proprietà aerodinamiche, perfetto per il combattimento e con un'ampia gittata. Tuttavia, ciò è stato ottenuto a scapito dell'armatura e della mancanza di serbatoi di carburante autosigillanti. Inoltre, per la mancanza di motori aeronautici con una potenza paragonabile alle macchine americane, ogni anno di guerra, "Zero" dalla "supercar", dal 1943, si evolve verso i rivali più deboli P-51, P-47 o F -4 o F- 6. Si è anche rivelata una macchina vulnerabile ai danni e molto vulnerabile al fuoco. Tuttavia, questo non cambia il fatto che gli Alleati, fino al 1943, non disponevano di un velivolo in grado di competere con l'A6M Zero. Dati tecnici (versione A6M2 modello 21): lunghezza: 9,06 m, apertura alare: 12 m, altezza: 3,05 m, velocità massima: 533 km/h, velocità di salita: 15,7 m/s, portata massima: 3105 km, soffitto massimo 10000 m, armamento: fisso - 2 cannoni Tipo 99-1 da 20 mm e 2 mitragliatrici Tipo 97 da 7,7 mm, sospesi - fino a 250 kg di bombe.
SPECIAL HOBBY BREDA BA.88B LINCE “DUCE’S BOMBER” – 72397 SCALA 1:72

SPECIAL HOBBY

SPECIAL HOBBY BREDA BA.88B LINCE “DUCE’S BOMBER” – 72397 SCALA 1:72

Il Breda Ba.88 Lince (lince italiana) era un bombardiere italiano ad ala medio-alta con struttura interamente in metallo e carrello di atterraggio retrattile. La trasmissione nella versione base era fornita da due motori Piaggio P-XI RC40 1000 HP ciascuno. Il volo prototipo ha avuto luogo nel 1936. La produzione in serie durò negli anni 1937-1940, terminando con la produzione di 149 macchine di questo tipo. L'aereo era armato con 3 mitragliatrici Breda-SAFAT da 12,7 mm, 1 mitragliatrice Breda-SAFAT da 7,7 mm e un carico fino a 1000 kg di bombe. Il velivolo Breda Ba.88 è stato creato in risposta alla richiesta dell'aviazione italiana di un nuovo bombardiere bimotore in grado di effettuare bombardamenti in picchiata. L'aereo è stato creato come un lontano sviluppo di un altro progetto di questa azienda: le macchine Breda Ba.75. Inizialmente, il Breda Ba.88 era un aereo molto promettente: aveva un grande eccesso di potenza, buone prestazioni per questa classe di aeromobili, era aerodinamicamente raffinato e aveva una grande capacità di carico di bombe. Tuttavia, durante il servizio e il funzionamento di Ba.88, non è stato all'altezza delle speranze riposte in loro. Era una struttura meccanicamente sottosviluppata con un alto tasso di guasti. Si è anche scoperto che aveva un'altezza inadeguata per un bombardiere in picchiata. Era anche difficile pilotare a pieno carico. Nonostante questi inconvenienti, i velivoli di questo tipo furono inizialmente utilizzati da unità di stanza in Sardegna, per poi prendere parte ai combattimenti in Nord Africa nel periodo 1940-1943. Nel 1943, tutte le macchine Breda Ba.88 erano state ritirate dalla linea o perse in combattimento.

KIT NAVI PLASTICA


Trumpeter 05762 USS Alabama (BB-60) SCALA 1/700

TRUMPETER

Trumpeter 05762 USS Alabama (BB-60) SCALA 1/700

Trumpeter 05762 USS Alabama (BB-60) SCALA 1/700. La USS Alabama (BB-60) era una corazzata americana impostata nel 1940, varata nel febbraio 1942 e messa in servizio nella Marina degli Stati Uniti nell'agosto 1942. La nave era lunga 210 m, larga 33 m e il suo dislocamento a pieno regime - al momento del varo - 44.500 tonnellate. La velocità massima della corazzata USS Alabama era fino a 27,5 nodi. L'armamento principale era di 9 cannoni da 406 mm in tre torrette da tre cannoni ciascuna, e l'armamento secondario consisteva principalmente di 20 cannoni da 127 mm. La USS Alabama era la quarta e ultima corazzata della classe South Dakota. Questo tipo di navi è stata una delle prime moderne navi della Marina degli Stati Uniti del periodo della seconda guerra mondiale. Durante la loro costruzione, l'accento è stato posto su una migliore armatura rispetto alle corazzate di classe North Carolina, ma con lo stesso armamento principale e la stessa velocità massima. Anche la potenza della sala macchine è stata notevolmente aumentata ed è stata migliorata la protezione antisiluro dello scafo. La USS Alabama entrò in operazioni di combattimento nella seconda guerra mondiale nel 1943, inizialmente operando come parte della flotta domestica britannica nel Nord Atlantico, ma dal novembre dello stesso anno la nave prestò servizio nel Pacifico. All'inizio del 1944, la USS Alabama supportò l'Operazione Flintlock, ovvero gli sbarchi americani nell'area delle Isole Marshall, e poco dopo svolse un ruolo di copertura in una squadra di portaerei le cui azioni erano rivolte alla Carolina. Nel giugno 1944, la USS Alabama partecipò molto attivamente alla battaglia del Mar delle Filippine, operando fino a novembre dello stesso anno nelle Filippine. Nel maggio 1945, la nave agì ancora una volta da copertura per la squadra della portaerei ad alta velocità e supportò le operazioni a Okinawa e contro le restanti isole dell'arcipelago Ryukyu. La USS Alabama (BB-60) è stata dismessa nel 1947 e funge da nave museo dal 1964.
ICM S017 WWI German Battleship Markgraf scala 1/700

ICM

ICM S017 WWI German Battleship Markgraf scala 1/700

ICM S017 WWI German Battleship Markgraf scala 1/700, kit in plastica da montare. La SMS Markgraf era una corazzata tedesca (cosiddetta dreadnought) della prima guerra mondiale. La chiglia di questa unità fu posata nel 1911, il varo avvenne nel giugno 1913 e l'entrata in servizio nella Kaiserliche Marine - nel 1914. La lunghezza della nave era di 175,4 metri e una larghezza di 29,5 metri. Il dislocamento completo ha raggiunto circa 28.600 tonnellate e la velocità massima - circa 21-22 nodi. L'armamento di coperta, al momento del varo, era composto da 10 cannoni da 305 mm, 14 cannoni da 150 mm, 10 cannoni da 88 mm e 5 tubi lanciasiluri. La SMS Markgraf era una delle quattro corazzate di classe König. Le corazzate di questo tipo furono progettate e costruite per essere molto simili alla precedente classe di corazzate tedesche, la Kaiser. Entrambe le classi di navi avevano capacità di combattimento e armi quasi identiche. La differenza principale era una disposizione leggermente diversa dell'artiglieria principale sulle corazzate di classe König. In origine, era previsto anche l'utilizzo di una trasmissione mista composta da turbine a vapore e un motore diesel, ma alla fine furono utilizzate tre turbine a vapore come trasmissione. Una delle corazzate di questo tipo era la SMS Markgraf, costruita nel cantiere navale AG Weser nella città di Brema. L'unità prese parte attiva alle più importanti attività della marina tedesca durante la prima guerra mondiale, ed in particolare alla battaglia dello Jutland (31 maggio-1 giugno 1916). Fu danneggiato nel corso di esso, ma fu capace di ulteriori azioni. Nell'ottobre 1917 la nave prese parte alle operazioni nel Mar Baltico, e più precisamente all'Operazione Albion. Sulla via del ritorno da questa operazione, calpestò una mina, ma riuscì con successo al porto. Dopo la fine della guerra, SMS Markgraf fu internato presso la base britannica di Scapa Flow, dove fu affondato dal suo stesso equipaggio il 21 giugno 1919. Il relitto non è stato scavato dal fondo del mare fino ad oggi.
TITANIC ( the white star liner) ACADEMY 1:400

ACADEMY

TITANIC ( the white star liner) ACADEMY 1:400

TITANIC ( the white star liner) plastiche precolorate,. ACADEMY 1:400 L'RMS Titanic è un transatlantico britannico costruito per la compagnia di navigazione White Star Line. Il varo avvenne il 30 maggio 1911 presso il cantiere Harland and Wolff. Acclamato come una meraviglia dell'ingegneria marina, il Titanic era considerato inaffondabile. Questa leggenda si rivelò falsa durante il suo viaggio inaugurale, quando la nave colpì un iceberg nel Nord Atlantico e affondò insieme a circa 1.500 persone nella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912. È stato uno dei disastri marittimi più spettacolari del XX secolo. Dati tecnici: dislocamento (pieno): 46300 t, lunghezza: 269 m, larghezza: 29,41 m, pescaggio: 10,5 m, velocità massima: 24 w, equipaggio: 892 persone e 1324 passeggeri.
Hasegawa HP001 Soya Antarctica Observation Ship 2nd Corps. Scala 1/250

HASEGAWA

Hasegawa HP001 Soya Antarctica Observation Ship 2nd Corps. Scala 1/250

Hasegawa HP001 Soya Antarctica Observation Ship 2nd Corps. Scala 1/250. La Soya era una nave rompighiaccio giapponese, da ricerca e rifornimento della seconda guerra mondiale e del dopoguerra. L'unità è stata lanciata nel febbraio 1938. Al termine del servizio la nave era lunga 83,5 m, larga 13,5 m e aveva un dislocamento di circa 4.100 tonnellate. La velocità massima era di 12-13 nodi. La Soya è stata originariamente costruita su ordinazione per l'Unione Sovietica come nave commerciale adattata per navigare nelle acque settentrionali, con ghiaccio galleggiante. Il suo nome originale era Wołoczajewiec. Tuttavia, a causa delle tensioni politiche sulla linea Tokyo-Mosca, la nave non fu consegnata al committente e la nave inizialmente divenne proprietà di una delle compagnie di navigazione giapponesi, che portava il nome di Chiryo Maru. Nel 1939, tuttavia, fu confiscato dalla Marina Militare e dal 1940 (sotto il nome di Soya) servì come nave da ricerca e trasporto munizioni. La nave sopravvisse felicemente alla guerra e nel 1950 fu convertita nella prima nave da esplorazione artica giapponese. Nel periodo 1956-1962, la nave viaggiò sulla rotta Giappone-Antartica, conducendo ricerche e consegnando rifornimenti alla base polare giapponese Showa (un altro nome: Syowa). Nel 1978, la Soya fu dismessa e trasformata in una nave museo

KIT SPAZIO - TELEFILM


HASEGAWA ARCADIA THIRD SHIP (VARIANT) ATTACK ENHANCED TYPE – 64709 SCALA 1:500

HASEGAWA

HASEGAWA ARCADIA THIRD SHIP (VARIANT) ATTACK ENHANCED TYPE – 64709 SCALA 1:500

Arcadia è un'immaginaria astronave (nave da guerra spaziale) sviluppata dall'ingegnere Tochiro Oyama poco prima della sua morte e data al Capitano Harlock. Si presume anche che il creatore della nave sia riuscito a convertire la sua coscienza nel computer principale della nave prima della sua morte, rendendo Arcadia una parte di un cyborg di proporzioni gigantesche. La lunghezza della nave è di circa 400 m, 290 m di larghezza e circa 160 m di altezza! Inoltre, l'unità dispone di apparecchiature elettroniche molto moderne e ha - inevitabilmente - molta autonomia. Sono necessari solo circa 40 membri dell'equipaggio per questa enorme nave. Si presume inoltre che Arcadia abbia potenti armature e armi costituite da pulsar, vibrazioni, pistole a gravità e lanciasiluri. La corazzata Arcadia fa parte dell'universo di fumetti e manga "Captain Harlock" creato dal fumettista giapponese Leiji Matsumoto.

Macchine radiocomandate elettriche e a scoppio


RADIO KONTROL MONSTER TRUCK BRUSHLESS ELETTRICO – 1150-01 SCALA 1:10

RADIOKONTROL

RADIO KONTROL MONSTER TRUCK BRUSHLESS ELETTRICO – 1150-01 SCALA 1:10

Auto radiocomandata a 4 ruote motrici in scala 1:10 con motore elettrico Brushless e regolatore elettronico con marcia avanti, freno e retromarcia, trasmissione cardanica con albero in alluminio anodizzato, regolazioni del camber e del recupero del camber, regolazione della convergenza e dell'altezza da terra, telaio superiore di rinforzo in alluminio anodizzato, differenziali in acciaio su cuscinetti, semiassi in acciaio, supporto motore in alluminio, possibilita' di cambiare i rapporti, cerchi cromati bicolore, dissipatore di calore ad alette in alluminio anodizzato, 8 ammortizzatori idraulici in alluminio, doppio paraurti anteriore e posteriore ad assorbimento d'urto. Velocita' stimata oltre 80 km all'ora!
SPIRIT EBD RH1016 - Buggy elettrico RC-550 Turbo speed Radio 2.4ghz - SCALA 1:10 RTR 4WD BY VRX RACING

VRX RACING

SPIRIT EBD RH1016 - Buggy elettrico RC-550 Turbo speed Radio 2.4ghz - SCALA 1:10 RTR 4WD BY VRX RACING

La SPIRIT EBD è un modello RTR 4WD, della VRX con frizione antisaltellamento, che non solo equilibra il movimento delle parti meccaniche ma attenua del tutto gli strappi evitando rotture. L'evoluzione della qualità e della performance agile e scattante con prestazioni ad alti livelli mostrando in pista velocita' e stabilità,grazie anche ai suoi 4 ammortizzatori big-bored ,di qualita superiore a tutti gli altri modelli elettrici. Monta di serie il nuovo radiocomando digitale 2.4Ghz e ricevente 2.4Ghz a quattro canali. Il modello è interamente cuscinettato, montato su chasses in nylon ottimo e resistente per ammortizzare qualsiasi colpo, di serie un motore BRUSHED RC550 Turbo speed, batteria 1800mAh da 7,2V. Di alta precisione e' il controllo elettronico di velocita' a 3 uscite da 300A che lo rende scattante e preciso nei movimenti pronto per raggiungere alte velocita'.Cosa molto importante offre innumerevoli possibilita' di regolazioni dell'assetto ( convergenza , campanatura, altezza dal suolo ). -Lunghezza: 415mm -Larghezza: 255mm -Altezza: 142mm -Passo: 275/280MM -Rapporto di trasmissione: 8.3:1 -Pneumatici: 88mm X 34mm (avanti); 88mm X 39mm (indietro) -Esc da 300A -Motore RC-550 Turbo speed -Servo direzionale Waterproof -Ricevente 2.4ghz Waterproof -Radio FLY SKY 2.4ghz -Batteria nimh 1800 mah 7,2V -Caricabatteria da 500 mah -RTR. Per l'utilizzo del buggy si necessitano soltanto 8 batterie AA da inserire nel vano della radio.
TAMIYA 58606 TT02 ALFA ROMEO 155 V6 TI Martini SCALA 1/10

TAMIYA

TAMIYA 58606 TT02 ALFA ROMEO 155 V6 TI Martini SCALA 1/10

TAMIYA 58606 TT02 ALFA ROMEO 155 V6 TI Martini SCALA 1/10. Questo kit di montaggio del modello R/C ricrea la filante Alfa Romeo 155 V6 TI sponsorizzata da Martini, che presentava un motore V6 da 2,5 litri da oltre 450 CV montato nella parte anteriore e abbinato a un cambio semiautomatico a 6 marce. Un sapore hi-tech è stato aggiunto da differenziali anteriori, centrali e posteriori a controllo elettronico, controllo di trazione e ABS. Rimase in lizza per il prestigioso titolo internazionale di auto da turismo del 1996 fino alla gara finale. Il modello cattura abilmente la forma dell'auto, con il grande spoiler del paraurti anteriore e i parafanghi anteriori/posteriori sporgenti. Gli adesivi sono inclusi nel kit per ricreare l'inconfondibile livrea della vettura. TT-02: 4WD con trasmissione a cardano centrale Il telaio 4WD TT-02 con trasmissione ad albero utilizza un layout longitudinale con la batteria a sinistra e il motore a destra, per dare un'eccellente stabilità. Inoltre, è dotato di bracci di sospensione e montanti sinistro e destro identici per un facile montaggio, oltre a cambi di facile manutenzione. È un telaio altamente adattabile, in quanto offre 2 diversi passi, 2 impostazioni di altezza da terra e 2 impostazioni del battistrada oltre a una gamma di 10 possibili rapporti di trasmissione. Non è nemmeno a corto di aspetto, con mozzi delle ruote a forma di disco del freno ed eleganti supporti per paraurti anteriore. CARATTERISTICHE TECNICHE: • Kit di montaggio del modello R / C in scala 1/10. Lunghezza: 444 mm, larghezza: 185 mm, altezza: 125 mm. Interasse: 257 mm. • Presenta un corpo in policarbonato spesso 1,0 mm. • Le ruote a disco sono stampate in plastica ABS bianca e abbinate a pneumatici battistrada. • Adesivi e adesivi per mascherare la pittura di finestre da utilizzare nel processo di verniciatura inclusi. Il telaio TT-02 è un'unità 4WD azionata da albero altamente versatile, basata su una vasca da bagno durevole. • La sospensione a doppio braccio oscillante indipendente a 4 ruote ha le stesse parti del braccio e del montante per facilitare la manutenzione. • È disponibile un'ampia gamma di parti opzionali Hop-Up per personalizzare il telaio. • Include un motore di tipo 540 spazzolato. • Richiede: radio a 2 canali, ESC, servo per lo sterzo, batteria da 7,2-7,4 volt e caricatore compatibile e vernice in policarbonato Tamiya PS
TAMIYA - PS-54 Cobalt Green SPRAY 100ml PER POLIC./LEXAN

TAMIYA

TAMIYA - PS-54 Cobalt Green SPRAY 100ml PER POLIC./LEXAN

TAMIYA - PS-54 Cobalt Green SPRAY 100ml PER POLIC./LEXAN, ideale per pitturare le carrozzerie delle auto radiocomandate. Recipiente sotto pressione, proteggere dai raggi solari e non esporre a unba temperatura superiore ai 40 gradi c. Non perforare ne bruciare neppure dopo l'uso, Non vaporizzare su una fiamma o su un corpo incandescente. Tenere il prodotto lontano dai bambini, contenuto del gas:DME 70%-lpg 30%contenuto 100 ml 141 g.
Vernice Spray Tamiya PS-17 Metallic Green per Policarbonato

TAMIYA

Vernice Spray Tamiya PS-17 Metallic Green per Policarbonato

Vernice Spray Tamiya PS-17 Metallic Green per Policarbonato, ideale per pitturare le carrozzerie delle auto radiocomandate,Recipiente sotto pressione, proteggere dai raggi solari e non esporre a unba temperatura superiore ai 40 gradi c. Non perforare ne bruciare neppure dopo l'uso, Non vaporizzare su una fiamma o su un corpo incandescente. Tenere il prodotto lontano dai bambini, contenuto del gas:DME 70%-lpg 30%contenuto 100 ml 141 g.
Vernice Spray Tamiya PS-33 Cherry Red per Policarbonato

TAMIYA

Vernice Spray Tamiya PS-33 Cherry Red per Policarbonato

Vernice Spray Tamiya PS-33 Cherry Red per Policarbonato, ideale per pitturare le carrozzerie delle auto radiocomandate. Recipiente sotto pressione, proteggere dai raggi solari e non esporre a unba temperatura superiore ai 40 gradi c. Non perforare ne bruciare neppure dopo l'uso, Non vaporizzare su una fiamma o su un corpo incandescente. Tenere il prodotto lontano dai bambini, contenuto del gas:DME 70%-lpg 30%contenuto 100 ml 141 g.