ITALIAN INFANTRY (1915) ICM 1/35

ICM

ITALIAN INFANTRY (1915) ICM 1/35

ITALIAN INFANTRY (1915) ICM SCALA 1/35 LA SCATOLA CONTIENE 4 FIGURINI IN PLASTICA DA ASSEMBLARE E DIPINGERE. COLLA E COLORI NON INCLUSI
Fallschirjager Bataillon 500 (Drvar 1944) scala 1/35 Prodotto da Dragon 6145

DRAGON

Fallschirjager Bataillon 500 (Drvar 1944) scala 1/35 Prodotto da Dragon 6145

Fallschirmjäger è il termine collettivo per le unità aviotrasportate tedesche del periodo tra le due guerre e la seconda guerra mondiale. La prima unità di paracadute fu organizzata nella Germania nazista nel 1936, forse a seguito di osservazioni fatte durante le manovre sovietiche dell'anno precedente. La prima squadra di paracadutisti fu creata su iniziativa di Herman Göring e fu assegnata alla Luftwaffe. Un anno dopo (1937), la prima unità di questo tipo fu subordinata alla Wehrmacht, e più precisamente alle forze di terra. Nel 1938, queste unità furono combinate e ampliate per formare la 7a divisione di aviazione sotto il comando del generale Kurt Student. Consisteva in fanteria con paracadute, truppe addestrate al trasporto di alianti e fanteria trasportata sul campo di battaglia da aeroplani. Nel corso della seconda guerra mondiale furono create più unità Fallschirmjäger, incl. nel 1943, sulla base della 7a Divisione Aviazione, furono istituite la 1a e la 2a Divisione Paracadutisti. Nel periodo 1939-1941, il Fallschirmjäger tedesco fu utilizzato per lo scopo previsto (ad esempio durante i combattimenti in Europa occidentale nel 1940), ma dopo le pesanti perdite subite nel corso dei combattimenti a Creta nel 1941, le truppe paracadute tedesche iniziarono da utilizzare principalmente come unità di fanteria d'élite, nel cui ruolo si sono rivelati molto efficaci, guadagnandosi il soprannome di "Green Devils" tra gli alleati.
MILITARY MINIATURES  SCALE GERMAN MACHINE GUN CREW ON MANEUVER TAMIYA 35184 | 1:35

TAMIYA

MILITARY MINIATURES SCALE GERMAN MACHINE GUN CREW ON MANEUVER TAMIYA 35184 | 1:35

Sulla base dell'esperienza della prima guerra mondiale, l'esercito tedesco prestò molta attenzione allo sviluppo di armi per macchine di fanteria sia leggere che pesanti nel periodo tra le due guerre. Il risultato di questi sforzi fu l'introduzione in servizio nel 1934 della mitragliatrice MG34 di grande successo, che sostituì i meno maneggevoli e molto più pesanti fucili MG08 o leMG 08/15. Durante la seconda guerra mondiale, fu introdotto un altro design, ugualmente di successo, ma più economico da produrre: l'MG42. Entrambi questi fucili erano di fatto le mitragliatrici di base della fanteria tedesca e dei granatieri corazzati durante la seconda guerra mondiale. La loro velocità di fuoco molto elevata e parametri balistici elevati significavano che erano percepiti come l'arma di supporto di base a livello di un plotone o di una compagnia, e spesso anche di una squadra. È interessante notare che, grazie al peso relativamente basso, potrebbero essere utilizzati con successo sia in attacco che in difesa. Molto spesso, nel corso delle operazioni di combattimento, al soldato responsabile della manutenzione dell'MG34 o dell'MG42 venivano assegnate da 2 a 3 munizioni per assicurarsi che il resto della squadra stesse sparando senza interruzioni con le mitragliatrici.