INCROCIATORE ITALIANO PESANTE (FIUME) BY TRUMPETER 05348

TRUMPETER

INCROCIATORE ITALIANO PESANTE (FIUME) BY TRUMPETER 05348

L'incrociatore pesante Fiume partito il 29 aprile 1929 dalla compagnia tecnologica di Trieste, varato il 27 aprile 1930 e sarà completato entro il 23 novembre 1931. Da allora fino al 1940 l'Italia entrata in guerra, incrociatore fiume in squadra. Dal 1936 al 1937 durante la guerra civile in Spagna, incrociatore stato in acque spagnole. Nell'aprile del 1939 Fiume fu coinvolto nell'invasione dell'Albania.
GERMAN BATTLESHIP TIRPITZ 1/350 TAMIYA

TAMIYA

GERMAN BATTLESHIP TIRPITZ 1/350 TAMIYA

GERMAN BATTLESHIP TIRPITZ 1/350 TAMIYA 717MM X 103MM La Tirpitz fu una nave da battaglia della Kriegsmarine tedesca, seconda e ultima unità della Classe Bismarck. Essa fu concepita, insieme alla gemella Bismarck, per essere la punta di diamante della marina tedesca. Entrata in servizio molto dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale, la nave partecipò a pochissime azioni belliche, passando la maggior parte della sua vita a nascondersi nei fiordi norvegesi dagli attacchi degli Alleati; di fatto essa ebbe funzione di "fleet in being", cioè quella di tenere occupata una gran quantità di forze nemiche per via della sua pericolosità potenziale. Dopo l'affondamento della gemella Bismarck, fu soprannominata dai norvegesi "La solitaria regina del Nord" (Den ensomme Nordens Dronning)[2]
USS INDIANAPOLIS (CA-351) ACADEMY

ACADEMY

USS INDIANAPOLIS (CA-351) ACADEMY

USS INDIANAPOLIS (CA-351)LA SCATOLA DI MONTAGGIO RIPRODUCE LA NAVE iNDIANAPOLIS NELLA VERSIONE DEL 1945, LUNGHEZZA 532MM ALTEZZA 142MM ACADEMY SCALA 1:350
 BISMARCK  GERMAN BATTLESHIP TAMIYA

TAMIYA

BISMARCK GERMAN BATTLESHIP TAMIYA

BISMARCK GERMAN BATTLESHIPLa Bismarck fu una nave da battaglia tedesca della seconda guerra mondiale, così battezzata in onore del cancelliere del XIX secolo Otto von Bismarck (1815-1898). È famosa per l'affondamento dell'incrociatore da battaglia Hood e per la caccia successiva che le venne data e che portò al suo affondamento. Eponima della classe Bismarck, l'unica altra unità della stessa classe fu la Tirpitz. TAMIYA 1:350
U.S.S. INDIPENDENCE CVL-22 1:350 DRAGON

DRAGON

U.S.S. INDIPENDENCE CVL-22 1:350 DRAGON

U.S.S. INDIPENDENCE CVL-22 MODERN SEA POWER SERIES SCALA 1:350 DRAGON Storia: Fu costruita dalla New York Shipbuilding e commissionata nel gennaio 1943. Prese parte agli attacchi e incursione Rabaul e Tarawa, prima di essere bombardata e danneggiata da un aereo giapponese, venendo poi riparata a San Francisco da gennaio a luglio 1944. Dopo le riparazioni, venne utilizzata per attaccare vari obiettivi a Luzon e Okinawa. Faceva parte del battaglione che affondò i resti della flotta giapponese nella battaglia del Golfo di Leyte e diverse altre navi giapponesi nello Stretto di Surigao. Ha terminato la sua funzione bellica al largo delle coste del Giappone sostenendo le forze di occupazione, venendo poi assegnata per riportare i soldati negli Stati Uniti come parte dell'Operazione Magic Carpet. La portaerei fu in seguito utilizzata come bersaglio durante i test della bomba atomica dell'Operazione Crossroads. Dopo essere stata riportata a Pearl Harbor e San Francisco per motivi di studio, è stata successivamente affondata il 29 gennaio 1951 vicino alle Isole Farallon.
WWII S.S Jeremiah O Brien (type Liberty) BY Trumpeter 05301

TRUMPETER

WWII S.S Jeremiah O Brien (type Liberty) BY Trumpeter 05301

La SS Jeremiah O'Brien era una nave mercantile americana della seconda guerra mondiale. La chiglia di questa unità fu posata nel maggio 1943 e il varo avvenne nel giugno dello stesso anno e nel luglio 1943 la nave entrò in servizio. La lunghezza totale della nave al momento del varo era di 134,57 metri e una larghezza di 17 metri. Il dislocamento completo ha raggiunto 14.450 tonnellate e la velocità massima - 11 nodi. L'armamento di coperta al momento del varo consisteva in un singolo cannone da 127 mm, tre cannoni da 76 mm e 8 cannoni Oerlikon da 20 mm. La SS Jeremiah O'Brien era una delle navi Liberty. Navi di questo tipo furono costruite in serie da cantieri navali situati negli Stati Uniti e in Canada durante la seconda guerra mondiale. Le unità di questo tipo erano economiche e facili da produrre, avevano una struttura molto semplice, ma anche stive molto spaziose. Vale la pena aggiungere che le prime unità di questo tipo sono state costruite in circa 240-250 giorni, ma insieme al miglioramento delle tecniche di produzione, questo tempo è sceso a circa 40 giorni! Durante la guerra furono costruite oltre 2.700 navi Liberty, di cui circa 200 perse a causa delle ostilità. La SS Jeremiah O'Brien è stata costruita presso la New England Shipbuilding Corporation a South Portland, nel Maine. Ha iniziato il suo servizio nell'Atlantico, dove ha effettuato un totale di quattro viaggi in convoglio. Fu utilizzato anche come nave da trasporto durante l'invasione della Normandia il 6 giugno 1944. Successivamente fu diretto nel Pacifico meridionale e nell'Oceano Indiano, dove prestò servizio fino alla fine della seconda guerra mondiale. Nel 1946, la SS Jeremiah O'Brien fu trasferita alla riserva. Attualmente è una delle sole due navi Liberty che funzionano come nave museo.
German Battleship Scharnhorst (1943) by Dragon 1040

DRAGON

German Battleship Scharnhorst (1943) by Dragon 1040

German Battleship Scharnhorst (1943) by Dragon 1040. La Scharnhorst fu una nave da battaglia veloce della Kriegsmarine tedesca. Fu battezzata così in onore del generale prussiano e riformatore dell'esercito Gerhard von Scharnhorst e per commemorare l'incrociatore corazzato della prima guerra mondiale SMS Scharnhorst.
YAMATO JAPANESE BATTLESHIP TAMIYA 1:350

TAMIYA

YAMATO JAPANESE BATTLESHIP TAMIYA 1:350

YAMATO JAPANESE BATTLESHIP TAMIYA 1:350La Yamato (大和) fu una nave da battaglia della Marina imperiale giapponese. Insieme alla pari classe Musashi fu la più grande nave da battaglia mai costruita, con un dislocamento di 72.810 tonnellate e armamento principale costituito da 9 cannoni da 460 mm. La Yamato partecipò, pur senza prendere direttamente parte ai combattimenti, alla battaglia delle Midway e alla battaglia del Mare delle Filippine. Nel 1945 fu inviata in una missione suicida (operazione Ten-Go) contro la flotta americana nel disperato tentativo di difendere Okinawa. Venne affondata prima di raggiungere l'isola da un attacco aereo americano il 7 aprile 1945.
Academy 14103 ADMIRAL GRAF SPEE 1:350

ACADEMY

Academy 14103 ADMIRAL GRAF SPEE 1:350

Academy 14103 ADMIRAL GRAF SPEE 1:350 La Admiral Graf Spee fu un incrociatore pesante della classe Deutschland che servì nella Kriegsmarine tedesca durante la seconda guerra mondiale. I tedeschi classificarono inizialmente le navi di questa classe come corazzate (Panzerschiff in tedesco), per poi riclassificarle come incrociatori pesanti (Schwere Kreuzer) nel 1940; i britannici, invece, le classificarono come corazzate tascabili (Pocket Battleship in inglese), appellativo che poi è rimasto come caratteristico delle navi di questa classe. L'Admiral Graf Spee è passata alla storia per aver sostenuto la prima battaglia navale tra la Kriegsmarine e la Royal Navy durante la seconda guerra mondiale conosciuta come battaglia del Río de la Plata, presso Montevideo, conclusasi con l'autoaffondamento della corazzata.
КРЕЙСЕР "ВАРЯГ" Cruiser «Varyag» Zvezda | N. 9014 | 1:350

ZVEZDA

КРЕЙСЕР "ВАРЯГ" Cruiser «Varyag» Zvezda | N. 9014 | 1:350

Varyag era un incrociatore corazzato e di coperta russo sotto il quale fu posata la chiglia nel 1899 presso il cantiere William Cramp di Filadelfia, varato nell'ottobre dello stesso anno e commissionato alla Marina russa nel 1901. La lunghezza della nave era di 129,6 m, la larghezza di 15,9 m e un dislocamento totale di circa 7.000 tonnellate. La velocità massima era di 23 nodi. L'armamento principale era di 12 cannoni da 152 mm e l'armamento secondario consisteva, tra gli altri, in 12 cannoni da 76 mm o sei tubi lanciasiluri da 381 mm. Varyag era uno dei tre incrociatori ordinati dal governo zarista da cantieri navali stranieri per il servizio in Estremo Oriente poco prima dello scoppio della guerra giapponese-russa (1904-1905). Si è rivelata una nave di successo: aveva una buona velocità massima, sebbene fosse più lenta di sua sorella Askold in teoria. Era anche ben corazzato e aveva una buona abilità in mare. Aveva - rispetto ad Askold - condizioni di vita molto migliori per l'equipaggio. Aveva, tuttavia, artiglieria meno ben piazzata. Nel 1902 Varyag si unì allo squadrone russo dell'Oceano Pacifico. Durante la guerra nippo-russa (1904-1905), combatté un'eroica battaglia nei pressi della città coreana di Czemulpo, diventando una leggenda della flotta russa. Durante la battaglia, fu autoaffondato dall'equipaggio. Tuttavia, i giapponesi riuscirono a sollevare la nave dal fondo nell'agosto 1905 e la incorporarono nella propria marina sotto il nome di Soya. È interessante notare che nel 1916 il Giappone vendette l'incrociatore alla Russia zarista, ma a causa delle sue cattive condizioni tecniche non entrò in servizio di linea e non prese parte attiva alle operazioni di combattimento, e nel 1925 fu smantellato.
Battleship 'Knyaz Suvorov' | Flagship of the 2nd Pacific Squadron Броненосец | Zvezda | No. 9026 | 1:350

ZVEZDA

Battleship 'Knyaz Suvorov' | Flagship of the 2nd Pacific Squadron Броненосец | Zvezda | No. 9026 | 1:350

Suvorov (nome completo: Kniaź Suvorov) era una corazzata russa (la cosiddetta pre-dreadnought), sotto la quale fu posata la chiglia nel 1907 presso la Baltic Works di St. Pietroburgo, varata nel settembre 1902, ed entrò in servizio nella Marina russa nel 1904. La lunghezza della nave era di 121 m, la larghezza di 23,2 m e un dislocamento di circa 14.000 tonnellate. La velocità massima era fino a 18 nodi. L'armamento principale consisteva in quattro cannoni da 305 mm e l'armamento secondario consisteva, tra l'altro, in 12 cannoni da 152 mm e 20 cannoni da 75 mm. Il principe Suvorov era la quarta di cinque corazzate appartenenti alla classe Borodino. Le corazzate di questo tipo furono progettate e costruite per rafforzare la flotta russa di stanza in Estremo Oriente e furono destinate a contrastare, soprattutto, le corazzate giapponesi di nuova costruzione. Le unità di questo tipo erano generalmente ben armate e il posizionamento dell'artiglieria da 152 mm in torrette rotanti anziché in casematte differiva positivamente da molte altre navi dell'epoca. Erano anche ben corazzati e avevano buone prestazioni. Il loro grave inconveniente era la loro scarsa navigabilità e stabilità, specialmente sulle onde alte. In genere erano navi nella media, cedendo il passo in alcuni campi alle più recenti strutture britanniche o alle navi giapponesi costruite in Gran Bretagna. Sfortunatamente, la storia della corazzata Prince Suvorov è molto breve. Nell'agosto 1904 fu commissionato e quasi immediatamente inviato in Estremo Oriente come nave ammiraglia del 2° Squadrone del Pacifico. Lo squadrone era comandato dal vice ammiraglio Z. Rożestwieński. Dopo aver circumnavigato l'Africa e attraversato l'Oceano Indiano, lo Squadrone russo raggiunse nel maggio 1905 le vicinanze dell'isola di Tsushima, dove si svolse una delle più famose battaglie navali del XX secolo. Nel suo corso, la corazzata Prince Suvorov fu inizialmente gravemente danneggiata e cessò di essere manovrabile a causa di danni ai dispositivi di guida. La nave fu terminata dai cacciatorpediniere giapponesi il 27 maggio 1905 nelle ore notturne con gran parte dell'equipaggio.
TAMIYA U.S. AIRCRAFT CARRIER CVN-65 ENTERPRISE – MODELLO IN PLASTICA DA COSTRUIRE 78007 SCALA 1:350

TAMIYA

TAMIYA U.S. AIRCRAFT CARRIER CVN-65 ENTERPRISE – MODELLO IN PLASTICA DA COSTRUIRE 78007 SCALA 1:350

La USS Enterprise (CVN-65) era una portaerei statunitense a propulsione nucleare. La chiglia di questa unità fu posata nel 1958, il varo avvenne nel settembre 1960 e la messa in servizio alla US Navy avvenne nel 1961. La lunghezza totale della nave era di 342 metri, la larghezza fuori tutto era di 78,4 metri e il suo dislocamento totale era di circa 93.000 tonnellate. La velocità massima era fino a 33 nodi. L'armamento di bordo comprendeva, tra gli altri: tre lanciarazzi Sea Sparrow e tre set CIWS Vulcan Phalanx da 20 mm. Successivamente sono stati aggiunti anche due lanciatori per il missile RIM-116. La portaerei poteva portare a bordo fino a 90 aerei, ma normalmente operava 60-70 aerei ed elicotteri. La USS Enterprise (CVN-65, comunemente nota come Big "E") fu la prima e unica nave del suo tipo. Costi di costruzione molto elevati, ben al di sopra dell'ipotesi originaria, hanno portato alla cancellazione di cinque unità previste di questo tipo. La USS Enterprise, tuttavia, era unica non solo per questo, ma anche perché è stata la prima portaerei a propulsione nucleare della storia ad avere a bordo fino a otto reattori nucleari! L'unità ha ricevuto apparecchiature elettroniche molto moderne per quei tempi sotto forma di radar SCANFAR. La USS Enterprise (CVN-65), poco dopo la sua entrata in servizio, prese parte al blocco marittimo di Cuba nel 1962. Due anni dopo, ha operato nel Mediterraneo. L'unità prese parte attiva anche alla guerra del Vietnam (1964 / 1965-1975), combattendovi fin dall'inizio. Nel 1969 si verificò un tragico incidente sulla portaerei, l'autoaccensione di uno dei missili, uccidendo 28 persone e ferendone 334. Nel 1986, la USS Enterprise divenne la prima portaerei nucleare ad attraversare il Canale di Suez. Poco dopo, gli aerei di bordo del vettore hanno bombardato obiettivi in Libia. L'unità è stata dismessa nel 2012.
TAMIYA MOGAMI JAPANESE AIRCRAFT CARRYING CRUISER – MODELLO IN PLASTICA DA COSTRUIRE – 78021 SCALA 1:350

TAMIYA

TAMIYA MOGAMI JAPANESE AIRCRAFT CARRYING CRUISER – MODELLO IN PLASTICA DA COSTRUIRE – 78021 SCALA 1:350

Mogami era un incrociatore pesante giapponese la cui chiglia fu posata nel 1931, varato nel marzo 1934 e commissionato alla Marina imperiale giapponese nel luglio 1935. La lunghezza della nave era di 201 m, la larghezza di 18 m e lo spostamento effettivo, dopo le modifiche, era di 13.400 tonnellate. La velocità massima dell'incrociatore Mogami era di circa 34-35 nodi. Allo scoppio della seconda guerra mondiale, l'armamento principale era di 10 cannoni da 203 mm in cinque torrette gemelle e l'armamento aggiuntivo includeva: 8 cannoni da 127 mm e 12 tubi lanciasiluri da 610 mm. Il Mogami fu il primo incrociatore del tipo a portare lo stesso nome, ovvero il Mogami. Gli incrociatori di questo tipo furono originariamente costruiti leggeri per soddisfare i requisiti del Trattato sul disarmo di Washington del 1922. Inoltre, al momento del varo, dislocavano solo 9.500 tonnellate, invece delle 10.000 tonnellate previste da questo trattato per gli incrociatori. Allo stesso tempo, avevano una potente artiglieria sotto forma di ben 15 cannoni da 155 mm in cinque torrette da tre cannoni! I progettisti giapponesi, tuttavia, ipotizzarono un successivo adeguamento di questo tipo di unità con cannoni da 203 mm già in fase di progettazione, cosa che in realtà avvenne in seguito. Essendo una delle prime navi giapponesi, nella loro costruzione sono state utilizzate tecniche di saldatura, ma a causa della scarsa esperienza dei cantieri navali in questo campo, ha portato a problemi operativi, così come il baricentro sbagliato. Nel corso della modernizzazione, questi difetti sono stati rimossi su tutte le unità di questo tipo. La rotta di battaglia dell'incrociatore Mogami nella seconda guerra mondiale iniziò nel dicembre 1941 con il supporto delle azioni giapponesi nell'area dell'Indocina francese. A cavallo del 1941/1942, Mogami continuò a sostenere e coprire gli sbarchi giapponesi, ma già nell'odierna Indonesia. Nel febbraio 1942, l'incrociatore combatté nello stretto della Sonda. Prese anche parte alla battaglia di Midway (giugno 1942), dove colpì il fianco dell'incrociatore "Mikuma" mentre effettuava una virata. A causa dei gravi danni, fu diretto in Giappone, dove furono rimosse le torri di artiglieria di poppa e fu aumentato il numero di idrovolanti trasportati. L'incrociatore Mogami affondò il 25 ottobre 1944 durante la battaglia di Leyte Bay.
Zvezda 9027 Scala 1/350 Russo Corazzata 'Borodino'

ZVEZDA

Zvezda 9027 Scala 1/350 Russo Corazzata 'Borodino'

Zvezda 9027 - 1/350 Russo Corazzata 'Borodino' Kit in plastica da montare in scala 1/350. Una grande imbarcazione che misura 150 m di lunghezza nella sua taglia reale, misurerà 42,8 cm per il modello ridotto (150/350=0,428). Vernici, colla e attrazzatura per il montaggio non sono incluse e sono da acquistare separatamente
ZVEZDA RUSSIAN NUCLEAR-POWERED ICEBREAKER PROJECT 22220 – 9044 SCALA 1:350

ZVEZDA

ZVEZDA RUSSIAN NUCLEAR-POWERED ICEBREAKER PROJECT 22220 – 9044 SCALA 1:350

Kit modello Rompighiaccio Arktika L'Arktika è il primo di una nuova classe di rompighiaccio nucleari russi. È entrato in servizio nel porto di Murmansk nell'ottobre 2020. La sua missione principale è mantenere aperto il Mare del Nord e guidare le spedizioni nella regione del Polo Nord. L'Aktika è il più grande rompighiaccio del mondo con una lunghezza di 173,3 me una larghezza di 34 m. E' alimentato da due reattori nucleari da 175MWt ciascuno. - Kit composto da 525 parti - Scafo intero. - Elicottero e culla inclusi. Lunghezza: 49,5 cm Altezza: 14,6 cm
ZVEZDA 9007 K-141 Kursk Submarine Scala 1:350

ZVEZDA

ZVEZDA 9007 K-141 Kursk Submarine Scala 1:350

ZVEZDA 9007 K-141 Kursk Submarine Scala 1:350. Sottomarino nucleare russo K-141 "KURSK", kit di montaggio in plastica composto da 44 parti. Scala 1:350. Il Kursk è stato costruito nell'ambito del progetto "949A" ed era destinato a combattere i gruppi di portaerei. È stato messo in funzione come parte della flotta settentrionale all'inizio del 1995. Armamento di base: 124 lanciamissili da crociera supersonici I missili 3M-45 / P-700 "Granite" possono trasportare testate nucleari ad alta capacità, 700 kg convenzionali o 500 kg 6 prua lanciasiluri - due da 650 mm e quattro da 533 mm (per un totale di 18 siluri di riserva)
ZVEZDA 9062 Sottomarino balistico nucleare russo "TULA" Scala 1/350

ZVEZDA

ZVEZDA 9062 Sottomarino balistico nucleare russo "TULA" Scala 1/350

ZVEZDA 9062 Sottomarino balistico nucleare russo "TULA" Scala 1/350. Il K-114 russo "Tula" è un sottomarino missilistico balistico a propulsione nucleare Project 667BDRM classe Delfin (codice NATO Delta IV) con una lunghezza di 167 m. È stato il 4° sottomarino se la sua classe è stata costruita nel 1987 presso il Severodvinsk SevMash (Northern Machine-building Enterprise). In totale, 7 sottomarini erano stati costruiti nell'ambito del Progetto 667BDRM prima del 1992. Sono i componenti principali della triade nucleare strategica russa. Questi sottomarini effettuano abbastanza regolarmente viaggi a lunga distanza e partecipano ad addestramenti di tiro. Ogni sottomarino è equipaggiato con 16 missili balistici Sineva R-29RMU2. A partire dal 2018, il sottomarino nucleare "Tula" fa parte della flotta settentrionale della bandiera rossa della Marina russa.
Fujimi 600499 IJN Fast Battleship Kongo Scala 1/350

FUJIMI

Fujimi 600499 IJN Fast Battleship Kongo Scala 1/350

Fujimi 600499 IJN Fast Battleship Kongo Scala 1/350. Il set include: canali di immissione in plastica con parti del kit modello foglio di decalcomanie parti di dettaglio fotoincise istruzioni di montaggio con schemi di verniciatura e marcatura Vernice e colla non incluse.
U.S.S. TARAWA DRAGON

DRAGON

U.S.S. TARAWA DRAGON

U.S.S. TARAWA DRAGON MODELLO DI NAVE IN PLASTICA DA COSTRUIRE IN SCALA 1:700. aLL'INTERNO DELLA SCATOLA NON SONO PRESENTI COLORI E COLLA. La USS Tarawa fu completata nel dicembre 1945, troppo tardi per prendere parte attiva alla seconda guerra mondiale. Dopo aver prestato servizio per un breve periodo di tempo in Estremo Oriente, fu disarmata nel 1949. Ritornò in servizio dopo l'inizio della guerra di Corea, venendo impiegata nell'oceano Atlantico in sostituzione di unità impegnate nel conflitto. Nel 1960 fu nuovamente posta in disarmo, venendo successivamente venduta per la demolizione nel 1968.
USS Theodore Roosevelt CVN-71 2006 - Trumpeter 05754

TRUMPETER

USS Theodore Roosevelt CVN-71 2006 - Trumpeter 05754

La USS Theodore Roosevelt (CVN-71) è una moderna portaerei americana a propulsione nucleare. La chiglia di questa unità è stata posata nel 1981, il varo è avvenuto nel marzo 1984 e la messa in servizio alla US Navy è avvenuta nel 1986. La lunghezza totale della nave è di 332,8 metri, la larghezza fuori tutto è di 76,8 metri e il dislocamento totale è di circa 92.000 tonnellate. La velocità massima non supera i 32-33 nodi. L'armamento di bordo è attualmente composto da: due lanciamissili Sea Sparrow, due lanciatori RIM-116 e tre set CIWS Vulcan Phalanx da 20 mm. La portaerei può imbarcare fino a 90 aeromobili di tipi come, ad esempio: F / A-18 Super Hornet, EA-18 Growler, E-2A Hawkeye o Sikorsky MH / SH-60. La USS Theodore Roosevelt (CVN-71) è una delle portaerei della classe Nimitz. Le navi di questo tipo - fino all'introduzione delle unità della classe Gerald Ford - erano le navi più grandi della storia. Furono anche la prima classe di portaerei a propulsione nucleare nella storia della Marina degli Stati Uniti. Fin dall'inizio, erano stati progettati come la spina dorsale della forza d'attacco della Marina degli Stati Uniti e avrebbero dovuto lavorare a stretto contatto con altre navi schermanti, come cacciatorpediniere, fregate e sottomarini. Sono quasi un simbolo del predominio della US Navy nei mari e nelle valutazioni mondiali. Uno dei vettori di questa classe è la USS Theodore Roosevelt (CVN-71), costruita presso la Newport News Shipbuilding a Newport News, Virginia. Vale la pena aggiungere che, rispetto alle precedenti unità della sua classe, ha una migliore protezione delle parti vitali della nave ed è stata costruita - come prima della classe Nimitz - in tecnologia modulare. Prima di essere accettata per il servizio, l'unità è stata sottoposta a test in mare molto difficili e impegnativi, inclusa la detonazione di un esplosivo vicino alla nave. La USS T. Roosevelt ha preso parte attiva e significativa nella prima guerra del Golfo nel 1990-1991. Dopo la fine del conflitto, la nave è rimasta nell'area e i suoi aerei a bordo hanno vigilato sul rispetto da parte della parte irachena del divieto di sorvolare le zone designate. Nel periodo 1992-1995, l'unità ha servito periodicamente nel Mar Mediterraneo e i suoi aerei hanno partecipato alle operazioni Deny Flight e Deliberate Force. L'individuo è attualmente in servizio attivo.
ICM S017 WWI German Battleship Markgraf scala 1/700

ICM

ICM S017 WWI German Battleship Markgraf scala 1/700

ICM S017 WWI German Battleship Markgraf scala 1/700, kit in plastica da montare. La SMS Markgraf era una corazzata tedesca (cosiddetta dreadnought) della prima guerra mondiale. La chiglia di questa unità fu posata nel 1911, il varo avvenne nel giugno 1913 e l'entrata in servizio nella Kaiserliche Marine - nel 1914. La lunghezza della nave era di 175,4 metri e una larghezza di 29,5 metri. Il dislocamento completo ha raggiunto circa 28.600 tonnellate e la velocità massima - circa 21-22 nodi. L'armamento di coperta, al momento del varo, era composto da 10 cannoni da 305 mm, 14 cannoni da 150 mm, 10 cannoni da 88 mm e 5 tubi lanciasiluri. La SMS Markgraf era una delle quattro corazzate di classe König. Le corazzate di questo tipo furono progettate e costruite per essere molto simili alla precedente classe di corazzate tedesche, la Kaiser. Entrambe le classi di navi avevano capacità di combattimento e armi quasi identiche. La differenza principale era una disposizione leggermente diversa dell'artiglieria principale sulle corazzate di classe König. In origine, era previsto anche l'utilizzo di una trasmissione mista composta da turbine a vapore e un motore diesel, ma alla fine furono utilizzate tre turbine a vapore come trasmissione. Una delle corazzate di questo tipo era la SMS Markgraf, costruita nel cantiere navale AG Weser nella città di Brema. L'unità prese parte attiva alle più importanti attività della marina tedesca durante la prima guerra mondiale, ed in particolare alla battaglia dello Jutland (31 maggio-1 giugno 1916). Fu danneggiato nel corso di esso, ma fu capace di ulteriori azioni. Nell'ottobre 1917 la nave prese parte alle operazioni nel Mar Baltico, e più precisamente all'Operazione Albion. Sulla via del ritorno da questa operazione, calpestò una mina, ma riuscì con successo al porto. Dopo la fine della guerra, SMS Markgraf fu internato presso la base britannica di Scapa Flow, dove fu affondato dal suo stesso equipaggio il 21 giugno 1919. Il relitto non è stato scavato dal fondo del mare fino ad oggi.
TRUMPETER USS MASSACHUSETTS BB-59 - MODELLO IN PLASTICA DA COSTRUIRE - 05761 SCALA 1:700

TRUMPETER

TRUMPETER USS MASSACHUSETTS BB-59 - MODELLO IN PLASTICA DA COSTRUIRE - 05761 SCALA 1:700

La USS Massachusetts (BB-59) era una corazzata americana stabilita nel 1939, varata nel settembre 1941 e messa in servizio nella Marina degli Stati Uniti nel maggio 1942. La nave era lunga 207,5 m, larga 33 m e il suo dislocamento a pieno regime - al momento del varo - 44.500 tonnellate. La velocità massima della corazzata USS Massachusetts era fino a 27 nodi. L'armamento principale era di 9 cannoni da 406 mm in tre torrette da tre cannoni ciascuna, e l'armamento secondario consisteva principalmente di 20 cannoni da 127 mm. La USS Massachusetts era la terza di quattro corazzate di classe South Dakota. Questo tipo di navi è stata una delle prime moderne navi della Marina degli Stati Uniti del periodo della seconda guerra mondiale. Durante la loro costruzione, l'accento è stato posto su una migliore armatura rispetto alle corazzate di classe North Carolina, ma con lo stesso armamento principale e la stessa velocità massima. Anche la potenza della sala macchine è stata notevolmente aumentata ed è stata migliorata la protezione antisiluro dello scafo. La USS Massachusetts (BB-59) ricevette il battesimo del fuoco durante lo sbarco alleato in Nord Africa (operazione Torch) nel 1942. Lì combatté un vittorioso duello di artiglieria con la corazzata francese incompleta Jean Bart. Dal marzo 1943, la USS Massachusetts era già in servizio nel Pacifico, coprendo le operazioni nell'area delle Isole Salomone. Nel novembre dello stesso anno, ha sostenuto lo sbarco dei marines statunitensi a Tarawa, per coprire lo sbarco di Kwajalein nel febbraio 1944. La USS Massachusetts ha anche preso una parte limitata nella battaglia di Leyte Bay alla fine del 1944. Ha operato per quasi tutto il gennaio 1945 nel Mar Ci
TRUMPETER USSR MINSK AIRCRAFT CARRIER - MODELLO IN PLASTICA DA COSTRUIRE 05703 SCALA 1:700

TRUMPETER

TRUMPETER USSR MINSK AIRCRAFT CARRIER - MODELLO IN PLASTICA DA COSTRUIRE 05703 SCALA 1:700

Minsk era una portaerei leggera sovietica con propulsione classica. La chiglia fu posata sotto questa nave nel 1972, il varo avvenne nel settembre 1975 e l'entrata in servizio avvenne nel 1978. La lunghezza totale della nave era di 273 metri, la larghezza fuori tutto era di 32,7 metri e il suo dislocamento totale era di circa 38.000 tonnellate. La velocità massima era fino a 32 nodi. L'armamento di bordo includeva: 4 lanciarazzi gemelli SS-N-12, due lanciarazzi gemelli SA-N-3, due cannoni gemelli da 76,2 mm e otto set AK-630 da 30 mm. La portaerei potrebbe imbarcare fino a 28 aeromobili, inclusi, ad esempio, elicotteri Ka-25 o Ka-27 o aerei Jak-38. Minsk era la seconda più grande portaerei di classe Kijew (Kiev, progetto 1143). Questo tipo di unità è stato costruito sulla base dell'esperienza acquisita dall'operazione di incrociatori aerei di classe Mosca. Analogamente a loro, hanno un potente armamento di bordo, corrispondente a più di un cacciatorpediniere dell'epoca, ma hanno anche un ponte aereo molto più ampio che consente il funzionamento degli aerei Yak-38. Il compito principale delle navi di tipo Kijew era combattere i sottomarini (ZOP), in particolare le unità SSBN americane armate con missili Polaris. In tempo di pace, svolgevano principalmente un ruolo di propaganda e dovevano rappresentare la potenza navale dell'Unione Sovietica. Una delle navi di questa classe, cioè Minsk, fu costruita sul Mar Nero a Nikolaev. Poco dopo essere entrata in servizio, Minsk fu assegnata alla flotta del Mar Nero, ma nel 1979 fu trasferita alla flotta del Pacifico. Negli anni 1981-1982, dopo una serie di incidenti Yak-38, l'architettura del ponte di lancio della portaerei è stata modificata. Negli anni 1982-1983 l'unità ha operato nel bacino dell'Oceano Indiano e nel 1986 ha rappresentato la bandiera sovietica nella RPDC durante una visita di cortesia. All'inizio degli anni '90 era prevista un'importante revisione di Minsk, ma l'unità è stata finalmente dismessa nel 1993. La nave disarmata è stata acquistata da una delle compagnie cinesi, rimorchiata nella RPC e trasformata in nave museo e centro di intrattenimento, ruolo che svolge dal 2000.
Trumpeter 06748 USS Missouri BB-63 scala 1/700

TRUMPETER

Trumpeter 06748 USS Missouri BB-63 scala 1/700

Trumpeter 06748 USS Missouri BB-63 scala 1/700. La scatola contiene kit in plastica da montare, non contiene colla e colori. La USS Missouri (BB-63) era una corazzata americana deposta nel 1941, varata nel gennaio 1944 e messa in servizio nella Marina degli Stati Uniti nel giugno 1944. La lunghezza della nave era di 270,4 m, la larghezza di 33 m e il suo dislocamento a pieno regime - al momento del varo - 58.400 tonnellate. La velocità massima della corazzata USS Missouri era fino a 33 nodi. L'armamento principale al momento del lancio era di 9 cannoni da 406 mm in tre torrette da tre cannoni ciascuna, e l'armamento secondario era principalmente di 20 cannoni da 127 mm. La USS Missouri era la terza delle sei corazzate di classe Iowa ordinate. Come si è scoperto, con il fallimento del programma di costruzione di corazzate di classe Montana, le corazzate di classe Iowa furono le ultime ad essere lanciate per la Marina degli Stati Uniti. Poiché furono costruite senza alcun limite finanziario o di spostamento, si rivelarono anche le corazzate americane tecnologicamente più avanzate della seconda guerra mondiale. Fin dall'inizio, sono state costruite come navi da trasporto chiave per le portaerei e hanno posto grande enfasi sull'alta velocità massima, che ha reso le corazzate di classe Iowa molto più veloci di qualsiasi altra corazzata americana. Avevano anche un'armatura accuratamente realizzata e un nuovo Mk da 406 mm. VII con una maggiore portata del tiro effettivo. La USS Missouri (BB-63) iniziò la sua partecipazione alla seconda guerra mondiale nel dicembre 1944, traghettando dai porti atlantici alle Hawaii. Già nel gennaio 1945, ha sostenuto i marines statunitensi su Iwo-Jima con la sua artiglieria. Nel marzo di quest'anno, la USS Missouri ha agito come nave scudo per una squadra di portaerei che ha attaccato obiettivi sulle isole giapponesi con i loro aerei a bordo. Ad aprile ha sostenuto le attività nella regione di Okinawa. La corazzata completò le sue operazioni nella seconda guerra mondiale in modo molto glorioso e rappresentativo: fu a bordo che i rappresentanti del Giappone firmarono l'atto di resa incondizionata del loro paese il 2 settembre 1945. La nave prese parte attiva anche alla guerra di Corea (1950-1953). Nel 1956, invece, fu messo in riserva. Negli anni '80 è tornato al servizio di linea, dopo aver subito un profondo ammodernamento. Ha comportato l'installazione di elettronica moderna e sistemi di controllo del fuoco, nonché l'installazione di lanciarazzi Tomahawk e Harpoon e sistemi antiaerei Phalanx. La corazzata è stata anche adattata all'homing degli elicotteri di bordo. La nave così modernizzata prese parte attiva alla protezione delle petroliere nella regione del Golfo Persico nel 1987, nella fase finale della guerra Iran-Iraq. Tornò in queste acque nel 1990 per prendere parte attiva all'operazione Desert Storm (1990-1991) lanciando razzi e artiglieria di bordo contro obiettivi in Iraq. Infine, nel 1992, la nave fu dismessa. Attualmente, funge da nave museo alle Hawaii.
Trumpeter 05762 USS Alabama (BB-60) SCALA 1/700

TRUMPETER

Trumpeter 05762 USS Alabama (BB-60) SCALA 1/700

Trumpeter 05762 USS Alabama (BB-60) SCALA 1/700. La USS Alabama (BB-60) era una corazzata americana impostata nel 1940, varata nel febbraio 1942 e messa in servizio nella Marina degli Stati Uniti nell'agosto 1942. La nave era lunga 210 m, larga 33 m e il suo dislocamento a pieno regime - al momento del varo - 44.500 tonnellate. La velocità massima della corazzata USS Alabama era fino a 27,5 nodi. L'armamento principale era di 9 cannoni da 406 mm in tre torrette da tre cannoni ciascuna, e l'armamento secondario consisteva principalmente di 20 cannoni da 127 mm. La USS Alabama era la quarta e ultima corazzata della classe South Dakota. Questo tipo di navi è stata una delle prime moderne navi della Marina degli Stati Uniti del periodo della seconda guerra mondiale. Durante la loro costruzione, l'accento è stato posto su una migliore armatura rispetto alle corazzate di classe North Carolina, ma con lo stesso armamento principale e la stessa velocità massima. Anche la potenza della sala macchine è stata notevolmente aumentata ed è stata migliorata la protezione antisiluro dello scafo. La USS Alabama entrò in operazioni di combattimento nella seconda guerra mondiale nel 1943, inizialmente operando come parte della flotta domestica britannica nel Nord Atlantico, ma dal novembre dello stesso anno la nave prestò servizio nel Pacifico. All'inizio del 1944, la USS Alabama supportò l'Operazione Flintlock, ovvero gli sbarchi americani nell'area delle Isole Marshall, e poco dopo svolse un ruolo di copertura in una squadra di portaerei le cui azioni erano rivolte alla Carolina. Nel giugno 1944, la USS Alabama partecipò molto attivamente alla battaglia del Mar delle Filippine, operando fino a novembre dello stesso anno nelle Filippine. Nel maggio 1945, la nave agì ancora una volta da copertura per la squadra della portaerei ad alta velocità e supportò le operazioni a Okinawa e contro le restanti isole dell'arcipelago Ryukyu. La USS Alabama (BB-60) è stata dismessa nel 1947 e funge da nave museo dal 1964.
Revell 05231 Ocean Liner Queen Mary 2 Scala 1/700

REVELL

Revell 05231 Ocean Liner Queen Mary 2 Scala 1/700

Revell 05231 Ocean Liner Queen Mary 2 Scala 1/700. La RMS Queen Mary II è una moderna nave passeggeri britannica, un transatlantico. La chiglia di questa nave è stata posata nel 2002 e il varo è avvenuto nel marzo 2003. La RMS Queen Mary II ha intrapreso il suo primo viaggio nel gennaio 2004. La lunghezza totale della nave al momento del varo era di 345,03 metri, con una larghezza massima di 45 metri e un'altezza di 72 metri. Il dislocamento completo ha raggiunto circa 79.300 tonnellate e la velocità massima - circa 30 nodi. La nave può ospitare fino a 2.695 passeggeri con 1.253 membri dell'equipaggio. La RMS Queen Mary II è stata realizzata come una nave passeggeri realizzata esclusivamente dedicata principalmente al trasporto atlantico. L'unità dispone di una palestra altamente efficiente e dovrebbe anche essere in grado di nuotare senza importanti lavori di ristrutturazione per circa 40 anni. RMS Queen Mary II naviga principalmente tra il Nord America e l'Europa occidentale, ma il suo armatore organizza una volta all'anno crociere di 4 mesi in tutto il mondo. Il costo di costruzione dell'unità è stimato in circa $ 900 milioni. Vale la pena aggiungere che il prezzo medio del biglietto per una persona nel 2016 per una crociera di due giorni era di circa 1.200 PLN.
TRUMPETER HMS DREADNOUGHT 1918 – 06706 SCALA 1:700

TRUMPETER

TRUMPETER HMS DREADNOUGHT 1918 – 06706 SCALA 1:700

HMS Dreadnought era una corazzata britannica della prima guerra mondiale e il suo predecessore. La chiglia della nave fu posata nel 1905, il varo avvenne nel febbraio 1906 e l'entrata in servizio con la Royal Navy - nel dicembre dello stesso anno. La nave era lunga 160 m, larga 25 m e il suo dislocamento totale era di circa 21.900 tonnellate. La velocità massima è di circa 21 nodi. La nave era armata con 10 cannoni da 305 mm, 27 cannoni da 76,2 mm e 5 tubi lanciasiluri da 450 mm. L'HMS Dreadnought è stata una delle strutture più rivoluzionarie nella costruzione navale del ventesimo secolo, e in seguito prese il nome dalle corazzate costruite a somiglianza delle "dreadnought". La natura rivoluzionaria dell'HMS Dreadnought era principalmente dovuta al fatto che era equipaggiato con ben 10 cannoni di artiglieria principali con un calibro di 305 mm, il cui controllo del fuoco veniva effettuato da un unico punto. Inoltre, la nave era alimentata da turbine a vapore, che la rendevano la corazzata più veloce del mondo al momento del varo. Aveva anche armature e paratie stagne accuratamente progettate, aumentando la sua sopravvivenza sul campo di battaglia. Questa unità rivoluzionaria fu l'ammiraglia della Home Fleet nel 1907-1912. La nave ha preso una parte limitata nella prima guerra mondiale, tra cui: non ha partecipato alla battaglia dello
Golden Hind BY HELLER 80829

HELLER

Golden Hind BY HELLER 80829

Durante il regno di Elisabetta I, l’Inghilterra iniziò a stabilire le proprie rotte commerciali marittime. Uno di questi itinerari fu organizzato sotto le spoglie di un viaggio in Egitto da Francis Drake, nel piu’ grande segreto. Il 13 dicembre 1577, cinque velieri partirono da Plymouth verso Alessandria (Pelican, Elisabethan, Marigold, Swan e Benedict). Solo quando raggiunse l’Oceano Pacifico oltre lo Stretto di Magellano, Drake ribattezzò il Pelican Golden Hide per perfezionare il mimetismo della sua missione.

LA SUPERBE HELLER 1/150

HELLER

LA SUPERBE HELLER 1/150

LA SUPERBE KIT IN PLASTICA HELLER 1/150 867 PEZZI. Le Superbe era un transatlantico francese della fine del XVIII secolo. L'unità è stata lanciata nel 1784. La nave è stata costruita in un cantiere navale nella città di Brest in Francia. La nave era lunga 56 m e larga 14,9 m. Il suo dislocamento era di circa 1950 tonnellate. La nave era armata con 74 cannoni di coperta. Le Superbe è stato creato in connessione con il desiderio di rafforzare la flotta francese dopo la fine della Guerra d'Indipendenza degli Stati Uniti nel 1775-1783. La nuova unità era basata sui piani di Jacques Noel Sane. L'unità ha ricevuto un raccordo in fogli di rame sullo scafo, che da un lato ne ha migliorato le prestazioni e, dall'altro, ha avuto un effetto molto positivo sull'allungamento della vita dello scafo. Questa pratica divenne quasi una regola nella flotta francese negli anni '70 del Settecento. L'unità, nonostante il buon coraggio in mare e le buone prestazioni, non ebbe una lunga carriera di combattimento, perché affondò il 30 gennaio 1795 a causa di una tempesta.
M.A.S. 563/568 WITH CREW ITALERI 1:35

ITALERI

M.A.S. 563/568 WITH CREW ITALERI 1:35

M.A.S. 563/568 WITH CREW Descrizione CONTIENE 6 FIGURINI - FOTOINCISO - ACETATO TRASPARENTE - VITI, CORDE & ACCESSORI La Regia Marina Italiana, sin dalla Prima Guerra Mondiale, ha prestato una grande attenzione allo sviluppo di piccole e rapide imbarcazioni armate generalmente di siluri. I motoscafi armati siluranti, più conosciuti con la sigla MAS, erano imbarcazioni di diretta derivazione civile. Nel corso della Prima Guerra Mondiale i risultati ottenuti sono stati assolutamente significativi con l’affondamento, dal parte del Comandante Luigi Rizzo, delle corazzate della Marina Austro-Ungarica Wien e Szent István. Nonostante fossero adatti a mari chiusi e poco mossi come l’Adriatico, la Marina Italiana continuò a lavorare per migliorare le prestazione dei piccoli ma veloci mezzi siluranti. I MAS 500, dotati dei nuovi motori a benzina Isotta-Fraschini, più potenti ed affidabili, realizzati nel corso della Seconda Guerra Mondiale, vennero impiegati sia come siluranti sia come piattaforme antisommergibile destinati al lancio di bombe di profondità. Potevano raggiungere una velocità massima di ben 45 nodi ed erano armati con due siluri da 450 mm. ITALERI SCALA 1:35