Marklin 37034 Locomotive a vapore Classe 675, Epoca II, scala H0. Versione invecchiata.

MARKLIN

Marklin 37034 Locomotive a vapore Classe 675, Epoca II, scala H0. Versione invecchiata.

-25%

Marklin 37034 Locomotive a vapore Classe 675, Epoca II, scala H0. Versione invecchiata. Il modello Märklin 37034 riproduce la locomotiva FS Gr 675-019, originariamente P 8 prussiana, giunta in Italia in conto risarcimento danni della guerra 1915 - 18. Le eccellenti caratteristiche tecniche di questa macchina, in primis una potenza pari a 1180 CV, una velocità massima di 100 km/h, la presenza del surriscaldatore di vapore e del preriscaldatore Knorr dell’acqua di alimentazione (valutato positivamente dalle FS ed esteso poi a una parte delle 625 e delle 740) non furono sufficienti a garantirne il successo anche sulle nostre ferrovie, perchè negli esemplari consegnati al nostro Paese, facenti parte della serie costruita dal 1913 in poi, il peso per asse motore era di 17 t, e quindi incompatibile con i carichi allora sopportati dalla maggior parte delle nostre linee. Un altro problema, riguardante la manutenzione di queste macchine, era il reperimento delle parti di ricambio. In Germania invece rimasero in servizio fino all’epilogo della trazione a vapore, negli anni ‘ 70. Le 25 unità P 8 assegnate all’Italia furono destinate ai depositi di Firenze e di Orte, cui facevano capo linee dotate di armamento pesante, in particolare la Firenze-Roma, dove vennero adibite al traino di treni viaggiatori diretti e direttissimi, con limitazioni di velocità nell’attraversamento dei ponti. La 675 – 022 venne utilizzata dal 1929 solo più come locomotiva-freno per la prova di trazione di altre locomotive. Nel 1935, con l’elettrificazione della Firenze-Roma, comiciò il progressivo accantonamento di queste macchine, che furono tutte demolite tra il 1938 e il 1940. Il modello Marklin riproduce la macchina nei primi anni di servizio, quando era ancora dotata dei fanali e delle valvole di sicurezza d’origine. Telaio e caldaia della motrice e sovrastruttura del tender sono in metallo, mentre cabina e telaio del tender sono in plastica; il livello di dettaglio è senz’altro molto buono, così come la coloritura del modello, anche se, stando agli articoli comparsi sulle riviste, i centri delle ruote avrebbero dovuto essere verniciati in “rosso vagone” e alcune scritte sulla macchina sono fuori epoca. E’ presente l’illuminazione a entrambe le estremità della macchina, con inversione a seconda del senso di marcia.
ACME 60592 - FS E.646 210 navetta, lirea XMPR OML Milano, ep.V

ACME

ACME 60592 - FS E.646 210 navetta, lirea XMPR OML Milano, ep.V

FS E.646 210 navetta, lirea XMPR OML Milano, ep.V Presa decoder MTC21 Versione DCC Sound vedere art.69592 "Le locomotive E.646 navetta XMPR sono state caratterizzate da numerose piccole varianti di livrea a seconda del deposito di assegnazione; alcune avevano l’imperiale di colore scuro, altre alluminio, alcune gli sfogatoi superiori in verde così come le griglie laterali potevano essere chiare o del colore della cassa. Anche i loghi FS applicati differivano per forma e colori e tutto ciò rendeva ogni macchina unica nel suo gruppo. Così abbiamo pensato ad una produzione innovativa di poche decine di pezzi per ogni singola numerazione offrendo una gamma di vari depositi sparsi nella penisola in modo che, ogni appassionato possa trovare e scegliere quella che più preferisce."
ACME 60591 - FS E.646 127 navetta, lirea XMPR con logo frontale di Tipo 3. IMR Firenze, ep.V

ACME

ACME 60591 - FS E.646 127 navetta, lirea XMPR con logo frontale di Tipo 3. IMR Firenze, ep.V

ANALOGICA - "Le locomotive E.646 navetta XMPR sono state caratterizzate da numerose piccole varianti di livrea a seconda del deposito di assegnazione; alcune avevano l’imperiale di colore scuro, altre alluminio, alcune gli sfogatoi superiori in verde così come le griglie laterali potevano essere chiare o del colore della cassa. Anche i loghi FS applicati differivano per forma e colori e tutto ciò rendeva ogni macchina unica nel suo gruppo. Così abbiamo pensato ad una produzione innovativa di poche decine di pezzi per ogni singola numerazione offrendo una gamma di vari depositi sparsi nella penisola in modo che, ogni appassionato possa trovare e scegliere quella che più preferisce."
ACME 60590 - FS E.646 101 navetta, lirea XMPR con griglie bianche, OML Roma S.L. ep.V

ACME

ACME 60590 - FS E.646 101 navetta, lirea XMPR con griglie bianche, OML Roma S.L. ep.V

ANALOGICA - "Le locomotive E.646 navetta XMPR sono state caratterizzate da numerose piccole varianti di livrea a seconda del deposito di assegnazione; alcune avevano l’imperiale di colore scuro, altre alluminio, alcune gli sfogatoi superiori in verde così come le griglie laterali potevano essere chiare o del colore della cassa. Anche i loghi FS applicati differivano per forma e colori e tutto ciò rendeva ogni macchina unica nel suo gruppo. Così abbiamo pensato ad una produzione innovativa di poche decine di pezzi per ogni singola numerazione offrendo una gamma di vari depositi sparsi nella penisola in modo che, ogni appassionato possa trovare e scegliere quella che più preferisce."
TRIX HO 22175 V 160 DB Locomotiva Diesel digitale sound

TRIX

TRIX HO 22175 V 160 DB Locomotiva Diesel digitale sound

Prototipo: Locomotiva per servizio promiscuo in esecuzione pre-serie quale Gruppo V 160 "Lollo" della Ferrovia Federale Tedesca (DB). Verniciatura da prototipo nelle condizioni di fornitura con cassa della locomotiva in rosso porporino e fascia in grigio pietra nella zona superiore delle griglie di aerazione e dei finestrini. Disposizione delle prese d'aria e dei finestrini differente sulle rispettive fiancate fedelmente al prototipo. Condizioni di esercizio attorno al 1961/1962.Modello: Con Decoder Digital DCC ed estese funzionalità sonore. Motorizzazione con regolazione di elevate prestazioni con massa volanica installata centralmente. Tutti e 4 gli assi azionati dal motore tramite giunti cardanici. Cerchiature di aderenza. Segnale di testa a tre fanali e 2 fanali di coda rossi commutati secondo il senso di marcia in funzione nel modo tradizionale, commutabili in modo digitale. Illuminazione con diodi luminosi a luce bianca calda esenti da manutenzione (LED). Mancorrenti di metallo riportati lateralmente e frontalmente. Dettagliata traversa dei respingenti. Sono accluse manichette del freno innestabili. Lunghezza ai respingenti 18,4 cm.
Piko 52440 locomotiva diesel d141 fs epoca IV lok nr d141.1019

PIKO

Piko 52440 locomotiva diesel d141 fs epoca IV lok nr d141.1019

FS locomotiva diesel D.141 1019 Dep.Loc. Padova, con corrimani in nero, sabbiere in rosso e scritte in giallo, sottocassa, carrelli e calpestabile in castano, meravigliosa, luci a led bianco/rosso ad inversione in base al senso di marcia, quadro comandi illuminato anche in analogico, luce in cabina attivabile in DCC, predisposizione al sistema digitale tramite decoder Plux22, predisposizione al sound, varie combinazioni di comfigurazione luce in DCC, annunci di manovra e servizio in lingua italiana (solo per la versione 52442) Sistema Nem, Lunghezza Cm. Ep. IIIb/IV, Scala H0.
jagerndorfer 29500 - OBB Locomotiva elettrica 1216 014-1 Railjet High End Edition

JAGERNDORFER

jagerndorfer 29500 - OBB Locomotiva elettrica 1216 014-1 Railjet High End Edition

JÄGERNDORFER 29500: Riproduzione in scala H0 della locomotiva elettrica Taurus 1216 Railjet delle ÖBB E190 014-1. Epoca VI. Versione analogica. High end edition.Inversione di luci in funzione del senso di marcia. Spegnimento fanale posteriore su entrambi i i lati. Fanale con abbagliante e luci in cabina, epoca VI Interfaccia digitale PluX22 Finalmente non solo sulla rete ferroviaria Italiana, ma anche sui Vostri plastici, potrete far viaggiare il Railjet Italia. Questo treno al vero fornisce servizi giornalieri da Venezia a Vienna e da Brennero a Vienna, nella sua tipica composizione da 7 elementi. Oltre alla Taurus dedicata, è riproducibile acquistando i set qui sotto indicati, che sono proposti nei due diversi allestimenti, “Basic” e “High end”. La Taurus E190 014 JC29500 “High end”, oltre agli allestimenti di base della Taurus E190 018 JC29100 “Basic”, è dotata di luce in cabina. I set di carrozze “High end”, sono forniti di illuminazione interna di serie e ganci a condotta elettrica. In entrambe le versioni, per la gestione digitale delle carrozze, è necessario inserire nella semi-pilota un decoder funzioni.
jagerndorfer collection RAILJET OBB 059 3TLG HIGH END SCALA HO

JAGERNDORFER

jagerndorfer collection RAILJET OBB 059 3TLG HIGH END SCALA HO

jagerndorfer collection RAILJET OBB 059 3TLG HIGH END EDITION OBB Railjet Set Hight End Edition con con carrozza pilota first class, una carrozza intermedia economy class e una carrozza intermedia economy con comparto family zone, versione che circola regolarmente in Italia, con ganci a condotta elettrica e illuminazione interna, per la vettura pilota luci bianco rosso a led, terzo faro attivo, , predisposizione al sistema digitale tramite decoder a 8 poli, Sistama Nem, Ep. VI, Lunghezza <91,7> Cm. ,SCALA HO
Trix 22343 - Locomotiva Diesel Vossloh G 2000 BB -SERFER- DCC SOUND

TRIX

Trix 22343 - Locomotiva Diesel Vossloh G 2000 BB -SERFER- DCC SOUND

Trix 22343 - Locomotiva Diesel Vossloh G 2000 BB -SERFER- DCC SOUND H0 T22343 Locomotiva Diesel Vossloh G 2000 BB. Prototipo: Pesante locomotiva Diesel Vossloh G 2000 BB con cabina di guida simmetrica. Locomotiva della Compagnia ferroviaria italiana SERFER, Servizi Ferroviari S.r.L. Condizioni di esercizio dell'Epoca VI. Modello: Con Decoder Digital ed estese funzionalità sonore e luminose. Motorizzazione con regolazione di elevate prestazioni con massa volanica incorporata centralmente. Tutti e 4 gli assi azionati dal motore tramite giunti cardanici. Cerchiature di aderenza. Segnale di testa a tre fanali e 2 fanali di coda rossi commutati in dipendenza dal senso di marcia, in funzione nel modo tradizionale, commutabili in modo digitale. Segnale di testa sulle testate 2 e 1 della locomotiva disattivabile ciascuno separatamente in modo digitale. Quando il segnale di testa su entrambe le testate della locomotiva è disattivato, da entrambi i lati allora funzionalità del fanale a doppia A. Illuminazione della cabina di guida commutabile ciascuna separatamente in modo digitale per ogni cabina di guida. Illuminazione con diodi luminosi esenti da manutenzione (LED) a luce bianca calda e rossi. Numerosi dettagli applicati separatamente. Ringhiere sul telaio sulle fiancate longitudinali di metallo. Dettagliata traversa dei respingenti. Sono accluse manichette del freno innestabili. Le accluse carenature frontali possono in aggiunta venire montate sulla traversa dei respingenti. Lunghezza ai respingenti 20 cm.
25511 ELEKTROMOTIVE BE4/6 SBB EPOCA III DCC SOUND TRIX

TRIX

25511 ELEKTROMOTIVE BE4/6 SBB EPOCA III DCC SOUND TRIX

25511 ELEKTROMOTIVE BE4/6 SBB EPOCA III DCC SOUND TRIX Prototipo: Locomotiva elettrica Be 4/6 delle Ferrovie Federali Svizzere (FFS). Locomotiva proveniente dalla prima serie costruttiva. Colorazione di base verde abete con telaio di rotolamento grigio. Con respingenti a stelo, porte di testa della cabina di guida con ribaltine di intercomunicazione, con impianto di spargimento sabbia, con segnale di marcia illegale e con megnete Integra-Signum. Serpentine di raffreddamento sulle fiancate con 6 supporti verticali. Numero di servizio della locomotiva 12306. Condizioni di esercizio attorno al 1950. Highlights Esecuzione di metallo altamente dettagliata. Decoder Digital con estese funzionalità di esercizio e sonore. Illuminazione della cabina di guida e del comparto macchinari commutabili in modo digitale. Segnale rosso aggiuntivo di autorizzazione alla marcia commutabile in modo digitale. Modello: Con Decoder Digital ed estese funzionalità sonore e luminose. Motorizzazione con regolazione di elevate prestazioni con massa volanica, montata centralmente. Rispettivamente entrambe le ruote motrici ed asse cieco in entrambi i carrelli azionati dal motore tramite giunti cardanici. Cerchiature di aderenza. Telaio articolato adattabile alle curve. Segnale di testa a tre fanali ed 1 fanale di coda bianco (commutazione dei fanali di tipo svizzero), commutato in dipendenza dal senso di marcia, in funzione nel modo tradizionale, commutabile in modo digitale. Illuminazione commutabile a 1 fanale di coda rosso in caso di marcia isolata. Segnale di autorizzazione alla marcia commutabile separatamente in modo digitale. Segnale di testa sulle testate 2 e 1 della locomotiva disattivabile ciascuno separatamente in modo digitale. Funzionalità del fanale a doppia A. Illuminazione aggiuntiva della cabina di guida e illuminazione del comparto macchinari commutabili ciascuna separatamente in modo digitale. Illuminazione con diodi luminosi esenti da manutenzione (LED) a luce bianca calda e rossi. Esecuzione di metallo altamente dettagliata con numerosi particolari applicati separatamente, come tubazioni di raffreddamento per l'olio del trasformatore. Riproduzione della cabina di guida e del comparto macchinari. Con impianto di spargimento sabbia sui gruppi di ruote motrici. Dettagliato equipaggiamento del tetto con resistenze del riscaldamento, condutture da tetto, isolatori, bobine di protezione dai lampi e assi dei praticabili da tetto nonché prese di corrente a pantografo con strisciante singolo. Raggio minimo percorribile 360 mm. Sono accluse manichette del freno, riproduzioni dell'aggancio a vite nonché scalette di accesso. Lunghezza ai respingenti 18,9 cm.
Trix 22735 Locomotiva br 193 epoca VI

TRIX

Trix 22735 Locomotiva br 193 epoca VI

Trix 22735 Locomotiva br 193 epoca VI SOUND Prototipo: Locomotiva elettrica Gruppo 193, noleggiata alla SBB Cargo International. Locomotiva multitensione con 4 pantografi sul tetto. Numero di servizio della locomotiva 193 525-3 con vistosa decorazione pubblicitaria quale "Hollandpiercer", condizioni di esercizio del 2020. Con Decoder mfx/DCC e molteplici funzionalità sonore e luminose. Vistosa decorazione pubblicitaria quale "Hollandpiercer". Modello: Locomotiva elettrica in esecuzione di metallo, con Decoder Digital mfx/DCC ed estese funzionalità sonore. Motore speciale, installato centralmente. 4 assi azionati dal motore tramite giunti cardanici. Cerchiature di aderenza. Segnale di testa a tre fanali e 2 fanali di coda rossi, commutati in dipendenza dal senso di marcia, in funzione nel modo tradizionale, commutabili in modo digitale. Segnale di testa sulle testate 2 e 1 della locomotiva disattivabile ciascuno separatamente in modo digitale. Quando il segnale di testa su entrambe le testate della locomotiva è disattivato, da entrambi i lati allora funzionalità del fanale a doppia A. Illuminazione con diodi luminosi (LED) a luce bianca calda e rossi. 4 pantografi sul tetto meccanicamente atti al funzionamento. Lunghezza ai respingenti 21,8 cm.
LOCOMOTIVA ITALIANA ELETTRICA  E 424109 HO

MARKLIN

LOCOMOTIVA ITALIANA ELETTRICA E 424109 HO

LOCOMOTIVA ITALIANA ELETTRICA E 424109 HO Prototipo: Locomotiva elettrica Gruppo E 424 delle Ferrovie Italiane dello Stato (FS). Colorazione Castano/Isabella. Con prese di corrente a pantografo. Numero di servizio della locomotiva E 424 109. Condizioni di esercizio dell'Epoca III. Highlights: Un classico Märklin risalente agli anni Sessanta. Confezione in riferimento alla confezione colorata della locomotiva dell'epoca di allora. Adeguata ai tempi con Decoder Digital mfx . Modello: Nuova edizione di un classico Märklin. Con Decoder Digital mfx. Motorizzazione con regolazione di elevate prestazioni. 2 assi azionati dal motore. Cerchiature di aderenza. Segnale di testa a due fanali commutati in dipendenza dal senso di marcia, in funzione nel modo tradizionale, commutabile in modo digitale. Mantello della locomotiva e telaio di rotolamento di metallo. Su entrambi i lati della locomotiva ganci a dentello con sganciamento preliminare. Confezione con raffigurazione colorata della locomotiva, in riferimento alla storica confezione dell'epoca di allora. Lunghezza ai respingenti 17,5 cm. L'adatto gruppo di carrozze passeggeri "Tin Plate" per tale locomotiva elettrica del Gruppo 424 potete trovarlo nell'assortimento Märklin H0 sotto il numero di Catalogo 40360. Serie che non sarà ripetuta.
ROCO LOCOMOTIVA ELETTRICA 193.258

ROCO

ROCO LOCOMOTIVA ELETTRICA 193.258

Locomotiva elettrica 193.258 dell’European Locomotive Leasing (ELL) noleggiata alla SBB Cargo International, epoca VI. Con la nuova ferrovia Flachbahn e l’apertura del tunnel di base del Gottardo (GBT), i requisiti del trasporto merci svizzero sono cambiati. Ora le locomotive multi-sistema sono necessarie per la trazione continua dei treni dal Mare del Nord all’Italia. Con il noleggio di locomotive Vectron MS della società di leasing viennese ELL Austria GmbH da parte della SBB Cargo International, questo aumento di efficienza è stato attuato nel 2017. Le macchine sono attrezzate per operazioni in Germania, Austria, Svizzera, Italia e Paesi Bassi (DACHINL).
Marklin 37875 - Locomotiva elettrica Classe Re 420

MARKLIN

Marklin 37875 - Locomotiva elettrica Classe Re 420

Prototipo: Locomotiva elettrica per treni merci delle Ferrovie Federali Svizzer (SBB). Colorazione per i 175 anni delle ferrovie svizzere Highlights Esecuzione di metallo Numerosi dettagli riportati. Decoder del Mondo dei Giochi mfx+ con estese funzionalità di esercizio e sonore. Modello: Con Decoder Digital mfx+ ed estese funzionalità luminore e sonore. Motorizzazione con regolazione di elevate prestazioni con massa volanica, incorporata centralmente. 4 assi azionati dal motore tramite giunti cardanici. Cerchiature di aderenza. Segnale di testa a tre fanali ed 1 fanale di coda bianco (commutazione dei fanali di tipo svizzero), commutato in dipendenza dal senso di marcia, in funzione nel modo tradizionale, commutabile in modo digitale. Illuminazione commutabile a 1 fanale di coda rosso in caso di marcia isolata. Segnale di testa sulle testate 2 e 1 della locomotiva disattivabile ciascuno separatamente in modo digitale. Fanale a doppia A come segnale rosso di arresto di emergenza. Faro di profondità, illuminazione della cabina di guida e illuminazione del comparto macchinari commutabili ciascuno separatamente in modo digitale. Illuminazione con diodi luminosi esenti da manutenzione (LED) a luce bianca calda e rossi. Mancorrenti di metallo riportati lateralmente e frontalmente. Ganci sostituibili con le accluse carenature frontali. Lunghezza ai respingenti 17,1 cm.
Marklin 39321 - Locomotiva Diesel, série V 320

MARKLIN

Marklin 39321 - Locomotiva Diesel, série V 320

Marklin 39321 - Locomotiva Diesel 320 001-1 Prototipo: Pesante locomotiva Diesel Gruppo 320, con deflettori del vento ai finestrini della cabina di guida e antenna della radio terra-treno. Colorazione di base gialla. Locomotiva di ferrovia privata della Ditta Wiebe Holding GmbH & Co. KG. Numero di servizio della locomotiva 320 001-1. Condizioni di esercizio attorno al 2015. Variazioni di stampo conformi al prototipo. Telaio di rotolamento e sovrastruttura della locomotiva ampiamente di metallo. Ventole dei ventilatori mobili commutabili a coppie in modo digitale. Illuminazione della cabina di guida e illuminazione del comparto macchinari commutabili in modo digitale. Decoder mfx+ del "Mondo dei giochi" con molteplici funzionalità luminose e sonore. Modello: Con Decoder Digital mfx+ ed estese funzionalità sonore e luminose. 2 altoparlanti per una riproduzione ottimale degli effetti sonori da locomotiva. Motorizzazione con regolazione di elevate prestazioni con massa volanica, incorporata centralmente. Rispettivamente due assi in ciascun carrello azionati dal motore tramite giunti cardanici. Cerchiature di aderenza. Segnale di testa a tre fanali e due fanali di coda rossi commutati secondo il senso di marcia, in funzione nel modo tradizionale, commutabile in modo digitale. Segnale di testa sulle testate 2 e 1 della locomotiva disattivabile ciascuno separatamente in modo digitale. Funzionalità del fanale a doppia A. Illuminazione della cabina di guida e illuminazione del comparto macchinari commutabili ciascuna separatamente in modo digitale. Illuminazione con diodi luminosi esenti da manutenzione (LED) a luce bianca calda e rossi. 4 ventole dei ventilatori azionate ciascuna da un suo motore e separatamente commutabili a coppie in modo digitale. Possibili differenti velocità delle ventole dei ventilatori. Mancorrenti di metallo riportati lateralmente e frontalmente. Dettagliata traversa dei respingenti. Sono accluse manichette del freno e riproduzioni dell'aggancio a vite innestabili. Lunghezza ai respingenti 26,4 cm. Degli adatti gruppi di carri merci potete trovarli sotto i numeri di Catalogo 48459 e 48460 nell'assortimento Märklin H0 nonché sotto il numero di Catalogo 24142 nell'assortimento Trix H0, con indicazione dei necessari assi con ruote a corrente alternata. Questo modello potete trovarlo in versione per corrente continua nell'assortimento Trix H0 sotto il numero di Catalogo 22434. Serie che non sarà ripetuta.
Acme 60413 - Locomotiva Elettrica politenzione 186.109

ACME

Acme 60413 - Locomotiva Elettrica politenzione 186.109

Locomotiva elettrica politensione E186.109"quattro nazioni" di Railpool noleggiata a BLS Cargo,luci bianco/rosse ad inversione del senso di marcia predisposizione per l'alimentazione tramite linea aerea,predisposizione al sistema digitale tramite decoder a 21 poli, predisposizione per il sistema sound, sistema Nem, Ep. VI, lunghezza <21,7 cm>.